AppWEB o AppGSM. Quale scegliere?

L’ applicazione GUARD-IP per Smartphone è tra i dispositivi di comando più apprezzati dai nostri clienti. Sicuramente innovativa in quanto si connette ad internet e dialoga con la nuova centrale iALARM anch’essa connessa ad internet via TCP-IP(internet protocol).

AppGSM: il passato..

app-gsmLe app finora utilizzate per gestire i sistemi di allarme erano di tipo gsm. Potevano quindi eseguire un numero limitato di operazioni via sms come attivare o disattivare. E ad ogni comando inviavano un sms con una sintassi specifica, la centrale rispondeva con un sms.
Tale procedura, peraltro dispendiosa in termini di costo degli sms, risulta oramai obsoleta ed offre funzioni troppo limitate.

AppWEB: il futuro..

app-webLa novità dell’APP GUARD-IP è quindi la capacità di collegarsi direttamente ad internet e dialogare con una centrale iALARM di ultima generazione anch’essa collegata ad INTERNET via TCP-IP. Ed è proprio la costante connessione ad internet che permette all’APP GUARD-IP di segnalare tempestivamente un allarme, un malfunzionamento e qualsiasi evento occorso con un messaggio PUSH. Sempre dall’APP è possibile gestire qualsiasi funzione dell’impianto in tempo reale.


I requisiti

Uno Smartphone o Tablet
smartphone e tabletL’appWEB GUARD-IP per funzionare deve essere installata su uno smartphone Android o iPHONE. Lo smartphone deve essere connesso ad internet mediante una connessione WIFI oppure sotto copertura di un operatore telefonico: tim, vodafone, ecc..

 

Il requisito più importante: la presa Ethernet (IP)

centrale-presa-ethernetPer interagire con un’appWEB di tipo evoluta la centrale deve essere di tipo IP (modello iALARM). Per IP si intende internet protocol ovvero sul retro della centrale deve esserci una presa LAN-Ethernet.

collegamento-centrale-presa-ethernet

Dalla centrale si connette un cavo Ethernet ad una delle uscite del modem/router dell’abitazione.

collegamento-centrale-adattatore-LAN-WiFi

Se invece non si dispone o non si vuole utilizzare il collegamento via cavo Ethernet è possibile trasformare l’uscita della centrale da LAN-Ethernet a WI-FI utilizzando l’apposito ADATTATORE LAN-WiFi disponibile al seguente link: www.antifurto365.it/adattatore-lan-wifi.html .Utilizzando tale dispositivo la centrale viene trasformata in un dispositivo associabile in modalità WiFi al proprio modem/router senza la necessità del collegamento fisico via cavo Ethernet.

whatsapp-smsTale requisito, ossia la presenza della porta Ethernet dietro la centralina, non è così ovvio come sembra, purtroppo mi è capitato di vedere sul web centrali che si fregiano della dicitura WEB, o INTERNET ma che però non avevano la porta Ethernet! A quanto pare utilizzavano ancora sms e whatsapp!

Guarda il video e capirai perché l’appWEB Guard-IP è unica nel suo genere:

Vai a KIT iALARM-IP con appWEB GUARD-IP ->

AppWEB o AppGSM. Quale scegliere?
5 (100%) 25 voto[i]

12 Commenti su“AppWEB o AppGSM. Quale scegliere?

    1. Salve
      L’appWEB Guard-IP è compatibile solo con centrale iALARM-IP di ultima generazione con porta Ethernet. La maggior parte delle centraline in commercio è di tipo GSM senza porta Ethernet.
      Al seguente link trovi le centrali iALARM di ultima generazione compatibili con l’appWEB GUARD IP: Centraline iALARM IP

      Rimango a disposizione.
      Ciao

  1. Ottimo…prossimamente cambierò casa e sicuramente dovrò reinstallare un nuovo impianto antifurto e la scelta cadrà sicuramente ancora sui vostri prodotti in continua evoluzione.

  2. Ciao,
    ma se per qualsiasi motivo viene a mancare la corrente ed il modem si spegne?
    Rimane comunque anche la scheda GSM per emergenza?
    Grazie.

    1. Ciao,
      la centrale iALARM è di tipo IP + GSM + SMS. In caso di indisponibilità della rete internet, anche dovuto alla mancanza di corrente, la centrale continua ad operare via GSM+SMS. Quindi lei riceve le chiamate e gli sms di allarme e qualsiasi altro evento occorso via telefono e sms.
      Per mantenere costantemente alimentato il modem anche in caso di mancanza della corrente, le consiglio di dotarsi di un piccolo gruppo di continuità-ups a cui collegare il modem stesso.
      Scrivimi se hai bisogno di altre informazioni
      Ciao

      1. Grazie per le spiegazioni 🙂
        Uso da anni un antifurto auto costruito ma manca dell’interfacciamento con la rete internet-IP e prima o poi lo cambierò, sicuramente con uno dei vostri, nell’attesa ho fatto conoscere la vostra azienda ad alcuni amici che hanno poi deciso di acquistare i vostri antifurti e ne sono molto soddisfatti, credo che un’assistenza tecnica e veloce come la vostra sia difficile da trovare, complimenti.

  3. Molto interessante. A tal proposito Vi chiedo: per poter avere questo (servizio) vorrà dire che dovrò sostituire la mia attuale centralina (Sentinel) con una nuova?

    1. Si, le confermo che per poter utilizzare l’appWEB evoluta GUARD-IP è necessaria una centrale iALARM di ultima generazione con porta Ethernet.
      Potrà invece riutilizzare tutti gli altri componenti in suo possesso: sirene, sensori, ecc in quanto compatibili con la centrale iALARM.

  4. Salve, ti volevo chiedere cortesemente, a casa mia non arriva l’adsl e mi collego tramite chiavetta 4g inserita in un router Wi-Fi, l’ip che mi viene assegnato non è pubblico e non è raggiungibile da internet, la centrale può funzionare comunque? Può ricevere i comandi dall’ app? Avete testato questo tipo di configurazioni? Grazie

    1. La centrale iALARM è compatibile con qualsiasi connessione internet anche chiavetta 4G, cubo3, e altre.
      Non richiede IP pubblico o fisso per funzionare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *