Il tuo carrello - € 0,00

Non hai articoli nel carrello.

Protocollo Radio Guard® Criptato 32bit

La codifica della trasmissione di un impianto antifurto senza fili.

Ogni antifurto senza fili deve avere un elemento di distinzione da altri impianti vicini. Quando un antifurto senza fili comunica con i propri sensori ed accessori la comunicazione deve essere distinta e riconoscibile esclusivamente dalla propria centrale di allarme e dai propri sensori.

E' quindi necessario che ogni segnale radio emesso da ogni singolo componente sia perfettamente identificabile: questo comporta un sistema di codifica, che deve essere tanto più evoluto quanto piu' si vogliono evitare interferenze ed intercettazioni dei segnali.

Un codice digitale si compone di un certo numero di bit, che possono essere pre-programmati in fabbrica oppure programmabili tramite microinterruttori/levette.

Trattandosi di trasmissione in etere, appare chiaro che maggiori sono le possibili combinazioni di un codice, maggiore sarà la sicurezza della trasmissione.


Microinterruttori/levette PT2262; PT2272

micro-interruttori

Questo tipo di codifica (PT2262 o PT2272) è obsoleta. Consiste in combinazioni impostabili da 4 o 8 levette. Appare chiaro che le combinazioni impostabili sono limitate.
Molti altri dispositivi senza fili di tipo economico utilizzano questo tipo di codifica. Il rischio di intercettazione è alto. Un vicino di casa che acquisti un campanello senza fili al mercato potrebbe farvi suonare l'antifurto!

  

Comunicazione Radio CRIPTATA 32bit Property Code Guard®

comunicazione criptata

E' il tipo di codifica proprietaria utilizzata dalle centrali iALARM, Sentinel e Defender per scambiare le informazioni via radio con i componenti dell’impianto. I codici scambiati via radio anche se intercettati non sono utilizzabili in quanto CRIPTATI ed appartenenti ad un ALGORITMO PROPRIETARIO diverso dagli standard comuni.

Le numerose combinazioni del protocollo a 32bit (milioni di codici diversi) non sono modificabili ma impostate di fabbrica e non appartengono agli standard comuni quali ad esempio PT2262; PT2272; ecc..

I codici scambiati sono CRIPTATI e vengono decodificati dal componente dell’impianto che riceve l’informazione.

I migliori sistemi senza fili utilizzano una singola codifica proprietaria di almeno 32bit (milioni di combinazioni diverse).
Questo tipo di codifica -singola a 32bit -viene utilizzata da antifurti senza fili di alta qualità che comunicano su tre frequenze 433/434/868Mhz.come i prodotti di antifurto365.it
Ovviamente ciò comporta una maggiore sicurezza ed una migliore performance di tutto il sistema.


agevolazione fiscale antifurto Kit antifurto comparazione

Ultimi articoli dal Blog

Centraline certificate in GERMANIA!

Certificato n° 15-211094 emesso da Ente notificato in Europa con identificativo EU0700 E’ facile elogiare i propri prodotti e promettere mirabolanti caratteristiche tecniche..e mentre gli altri promettono una presunta…

Leggi tutto

L’originale iALARM®. Video manuale per installarlo.

Ti sei mai chiesto se saresti in grado di installare un sistema di allarme iALARM? L’originale iALARM è stato pensato per essere installato da chiunque senza competenze specifiche. Il…

Leggi tutto